Ponte S. Niccolò tangenziale di Trento

Committente: PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Progetto: lavori di sistemazione ed adeguamento del
ponte S. Nicolò della tangenziale di Trento sulla S.S. 12 


Prestazioni eseguite: progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva e coordinatore della sicurezza in fase di progettazione

Stato: Lavoro completato

Anno: 2018

 

Premesse

Oggetto della relazione è l’intervento di adeguamento del ponte “S.Nicolò” sulla Tangenziale di Trento. Il ponte attraversa il fiume Adige e via Roberto S. Severino poco a nord dell’abitato di Ravina.

Il progetto risale al 1970. La struttura è costituita da un tratto principale di 6 campate di lunghezza 35 m circa che attraversano il fiume Adige ed “l'Adigetto”.

La carreggiata stradale è costituita da 4 corsie totali, 2 per ogni direzione e separate da barriera spartitraffico centrale.

Le barriere di sicurezza laterali possono approssimativamente essere considerate N2; molto prossime al bordo ponte. Non ci sono passerelle pedonali idonee (nemmeno per operazioni di manutenzione ordinaria).

 

Descrizione dell'intervento

L’intervento con finalità di miglioramento strutturale consiste della modifica dello schema d’appoggio degli impalcati con l’inserimento di isolatori sismici a superficie di scorrimento curva.

Sarà creata la cosiddetta catena cinematica unendo le travi longitudinali per creare un unico impalcato continuo e monolitico vibrante in fase sismica. Le travi saranno solidarizzate attraverso un getto di calcestruzzo e barre di inghisaggio a riempire l’intercapedine tra coppie di travi allineate.

Il getto ha la funzione di vincolare gli spostamenti longitudinali e trasversali degli impalcati (ora separati). Il collegamento non intende modificare lo schema statico delle travi in senso verticale; rimarrà in semplice appoggio.

Non potendo disporre di prove su campioni reali di materiale, le caratteristiche meccaniche sono ricavate in via approssimativa facendo riferimento a valori riportati in letteratura.